diane

Diane (Dianette)

Diane è un efficace contraccettivo a due ingredienti. L’ormone progestinico è il ciproterone acetato, mentre la controparte sintetica dell’estrogeno è l’etinilestradiolo.

L’utilizzo della pillola anticoncezionale Diane impedisce la maturazione e l’espulsione dell’ovulo, e inoltre aumenta il livello di viscosità del muco della cervice, rendendo più difficoltoso il passaggio dalla vagina all’utero. La pillola influenza anche il livello di afflusso del sangue alle pareti dell’utero, creando condizioni sfavorevoli all’impianto dell’ovulo fecondato.

Quali sono i benefici delle pillole Diane?

Le pillole ormonali Diane sono un prodotto farmaceutico utilizzato in diverse situazioni. Non è solo raccomandato a scopo contraccettivo, ma anche per stabilizzare i livello ormonali nell’organismo. Ciò la rende una soluzione ideale per le donne che, ad esempio, soffrono di forme acute di acne e non hanno avuto successo con l’utilizzo di antibiotici.

Le Diane permettono inoltre di contrastare l’irsutismo, che risulta da una produzione eccessiva di ormone maschile. Il trattamento a base di Diane per l’irsutismo o l’acne va sospeso dopo aver osservato i miglioramenti sperati, che in genere avviene dopo 3 o 4 mesi. Se i problemi di acne o peluria eccessiva riappaiono sarà possibile ripetere il trattamento. Assumere le pillole anticoncezionali Diane non si differenzia dall’uso di altre pillole ormonali. Diane va assunta per 21 giorni per poi sospendere il trattamento per 7 giorni, periodo durante il quale potrebbero apparire perdite di sangue simili alla tipica mestruazione. Dato che le pillole sono disponibili in confezione-calendario, non si dovrebbe avere alcuna difficoltà a ricordare quando assumere la prossima dose, in modo da mantenere i livelli di fertilità desiderati.

Come agiscono le pillole anticoncezionali Diane?

Le pillole Diane appartengono alla categoria delle pillole combinate, a due ingredienti, con dosaggio fisso per tutte le compresse. La pillola va assunta quotidianamente per 21 giorni, dopo i quali ci si prende una settimana di pausa. Durante questo periodo potrebbero verificarsi sintomi tipici delle mestruazioni, un fenomeno che va considerato del tutto normale. Durante la settimana in cui si sospende il trattamento si mantiene comunque tutta la protezione contro le gravidanze indesiderate, purché non si siano saltate delle pillole durante la fase dei 21 giorni precedenti. Dato che le pillole Diane sono disponibili in confezione – calendario, in cui a ogni pillola è assegnato un giorno specifico – riprendere l’assunzione del farmaco al momento corretto non dovrebbe presentare alcun problema.

Le pillole ormonali Diane contengono due dei principi attivi più utilizzati a scopo anticoncezionale: il ciproterone acetato e l’etinilestradiolo. Il primo di questi componenti appartiene al gruppo dei farmaci antiandrogeni. Gli androgeni sono ormoni maschili prodotti dall’organismo in entrambi i sessi e stimolano la crescita di pelle, ghiandole sebacee e peli. In un organismo femminile sano, il livello di questi ormoni è regolato naturalmente, impedendo così, ad esempio, la comparsa della peluria facciale tipica degli uomini. Inoltre la produzione eccessiva di sebo può colpire le ghiandole sebacee portando a infiammazione della pelle e acne. Entrambi questi sintomi sono comuni nelle donne che soffrono di sindrome dell’ovaio policistico, che colpisce il 10-15% delle donne in età fertile. Il ciproterone acetato contenuto in queste pillole arresta la produzione eccessiva di androgeni e porta anche a un significativo miglioramento delle condizioni della pelle.

Va comunque tenuto a mente che questi effetti non si presenteranno prima di alcune settimane dall’inizio del trattamento, perché la stabilizzazione dei livelli ormonali non va effettuata in maniera drastica, e un miglioramento significativo si avrà solo con una somministrazione regolare e graduale degli agenti che arrestano la produzione di sebo.

Chi può usare le pillole Diane?

Mettiamo a disposizione le pillole anticoncezionali Diane alle donne oltre i 18 che si sono sottoposte al nostro consulto medico online. Contattare il nostro medico è un passo fondamentale perché solo così saremo in grado di verificare che Diane sia il metodo di contraccezione adatto a te: niente è più importante che tutelare la tua salute!

Chi deve evitare le pillole anticoncezionali Diane?

Come per gran parte dei medicinale, l’uso delle pillole Diane comporta alcuni rischi e prevede alcune controindicazioni. Diane non va assunta da chi:

  • è in stato di gravidanza
  • è in allattamento
  • soffre o ha casi in famiglia di malattie associate alla formazione di trombosi, inclusa la trombosi venosa profonda o l’embolia polmonare.
  • soffre di disturbi associati al coagulo del sangue
  • soffre di lupus eritematoso sistemico
  • soffre di anemia drepanocitica
  • ha livelli alti di colesterolo
  • fuma più di 40 sigarette al giorno
  • ha difetti cardiaci
  • soffre di emicrania cronica
  • ha subito una mastectomia
  • ha più di 50 anni

Quelle appena elencate sono solo alcune delle controindicazioni all’uso di Diane. Per rilevare la presenza di ulteriori controindicazioni nel vostro caso è necessario contattare il nostro medico. Naturalmente, le pillole Diane vanno evitate anche da tutti i soggetti allergici a uno dei suoi ingredienti. In caso di reazione allergica al farmaco è importante contattare immediatamente il proprio medico e sospendere immediatamente il trattamento.

Come vanno usate le pillole Diane?

La pillola va assunta quotidianamente per 21 giorni, dopo i quali ci si prende una settimana di pausa. Durante questo periodo potrebbero verificarsi sintomi tipici delle mestruazioni, fenomeno che va considerato del tutto normale. Durante la settimana in cui si sospende il trattamento si mantiene comunque tutta la protezione contro le gravidanze indesiderate, purché non si siano saltate delle pillole durante la fase dei 21 giorni precedenti. Dato che le pillole Diane sono disponibili in confezione – calendario, in cui a ogni pillola è assegnato un giorno specifico – riprendere l’assunzione del farmaco al momento corretto non dovrebbe presentare alcun problema.

Se si salta una pillola per dimenticanza, o se si inizia una nuova confezione con un giorno di ritardo, si deve assumere la pillola saltata appena possibile e poi continuare con il dosaggio normale, seguendo il calendario. In questo modo i livelli di contraccezione non si ridurranno e non sarà necessario prendere precauzioni aggiuntive.

Se si saltano due pillole, o se si inizia la nuova confezione con due giorni di ritardo, allora i livelli di contraccezione sono stati compromessi e sarà ora necessario prendere misure precauzionali aggiuntive durante i rapporti. In questo caso va assunta solo l’ultima delle pillole saltate per poi continuare il trattamento seguendo il calendario, ma ora è importante ricordare che per i 7 giorni successivi sarà necessario, per te o per il tuo partner, adottare misure contraccettive alternative, ad es. il preservativo.

Quali sono gli effetti collaterali associati all'uso di Diane?

I trattamenti ormonali possono provocare alcuni effetti collaterali in certi pazienti.

Di seguito sono elencati gli effetti collaterali più comunemente associati all’uso delle pillole Diane:

  • nausea e vomito
  • mal di testa
  • sensibilità al seno
  • disturbi di stomaco
  • sbalzi d’umore
  • aumento del desiderio
  • aumento della pressione sanguigna
  • cambiamenti nelle perdite mestruali
  • disordini epatici
  • candidosi

Questa lista potrebbe essere incompleta e non includere tutti gli effetti indesiderati segnalati al produttore. Informazioni più complete sui possibili rischi associati a questo farmaco sono disponibili sul foglietto illustrativo contenuto nella confezione. Se si notano effetti preoccupanti, consultare il medico.

Come acquistare le pillole Diane online?

Diane può essere acquistata direttamente sul nostro sito dopo aver compilato un modulo di consultazione medica. Ricordate che il modulo compilato nella sua interezza è la condizione necessaria per prescrivere e vendere le pillole Diane. Le informazioni contenute nel modulo sono assolutamente confidenziali e sono protette dalle stesse leggi che regolano il segreto professionale del medico nel rapporto medico-paziente.